TRL GROP srl - Specialisti dell'efficienza energetica
QUALI SONO LE DIVERSE TIPOLOGIE DI IMPIANTI TERMICI?

Per riscaldare la nostra abitazione possiamo scegliere tra diverse tipologie di impianto, come:

  • Riscaldamento a battiscopa: Installato lungo il perimetro delle stanze, il sistema radiante a battiscopa sostituisce il tradizionale zoccolo offrendo molteplici vantaggi: non necessita di particolari opere murarie, è quasi invisibile, non solleva polvere e garantisce una diffusione del calore molto efficiente per l’utilizzo di poca acqua nell’impianto, così da adattarsi al meglio ai sistemi alimentati a energia solare. Il riscaldamento a battiscopa mantiene asciutti i muri e diffonde un calore omogeneo in tutto l’ambiente.

L'impianto a battiscopa va montato in appartamenti in classe energetica A. 

Con il riscaldamento a battiscopa è possibile risparmiare fino al 30% dei costi in bolletta rispetto a un sistema tradizionale.

  • Riscaldamento a pavimento: utilizza un sistema radiante, a pannelli; azzera l’ingombro, non solleva polvere e consente di accostare i mobili alle pareti senza il rischio del deterioramento dovuto alla concentrazione dell’aria calda.  Il riscaldamento a pavimento è oggi disponibile sia con sistemi basati sulle tubazioni sia su conduttori elettrici che assolvono le stesse funzioni.

Con il riscaldamento a pavimento è possibile risparmiare fino al 25% dei costi in bolletta rispetto a un sistema tradizionale.

  • Riscaldamento elettrico: L’adozione di un sistema di riscaldamento elettrico diventa conveniente nel momento in cui la produzione di elettricità viene affidata a un sistema di autoproduzione da fonti rinnovabili, ad esempio attraverso il fotovoltaico. I moderni sistemi di climatizzazione si distinguono soprattutto per la capacità di ottimizzare la resa dell’energia per autoconsumo.

Con il riscaldamento elettrico è possibile risparmiare in funzione della quantità di energia autoprodotta, arrivando fino ad azzerare i costi di esercizio.

  • Riscaldamento a soffitto: per il soffitto si utilizza la radiazione termica incidente, di tipo diretto o indiretto; utilizzando l’irraggiamento delle superfici della stanza, invece della circolazione dell’aria, il funzionamento richiama quello del sole, ma senza il rischio di spiacevoli scottature. Il riscaldamento a soffitto non solleva polvere, può essere abbinato al raffrescamento, non limita la scelta dei materiali, non comporta ingombri e consente di utilizzare tutte le superfici della stanza, risultando ottimale anche per il sottotetto.

Con il riscaldamento a soffitto è possibile risparmiare circa il 2% per ogni grado in meno nella temperatura di mandata che è di circa 40 gradi, contro i 70 circa dei sistemi tradizionali.

  • Riscaldamento a infrarossi: il riscaldamento a infrarossi sfrutta i vantaggi dell’irraggiamento attraverso onde elettromagnetiche che riscaldano le superfici della stanza, anziché l’aria. La dispersione di calore risulta minima e, come altri sistemi, consente di mantenere gli ambienti asciutti, concentrare la produzione di calore in determinate aree e senza sollevare polvere o creare ingombro.

Con il riscaldamento a infrarossi, soprattutto se abbinato all’autoproduzione di elettricità con il fotovoltaico, è possibile annullare i costi energetici e comunque risparmiare oltre il 50% rispetto ai sistemi tradizionali.


Vuoi maggiori informazioni?

Inviaci subito un messaggio, senza impegno!

Servizi

   Richiedi informazioni: